I nuovi volontari

Vi presentiamo i volontari Pasturs di questa settimana:

  • Federica da Roma ha raggiunto Alpe Cardeto
  • Luca e Paola da Darfo (Bs) hanno raggiunto Alpe Vodala
  • Cristina da Brivio (Lc) ha raggiunto Alpe Zo
  • Tancredi da Cremona ha raggiunto Alpe Manina
  • Lorenza da Garbagnate milanese (Mi) e Letizia da Reggio Emilia hanno raggiunto Alpe Grabiasca
  • Giulia da Ambivere (Bg) continua l’esperienza in Alpe Fontana Mora
  • Alberto da Susa (To) continua l’esperienza in Alpe Neel

Buon lavoro e buon divertimento a tutti!

Annunci

I volontari di questa settimana

Ecco i volontari di questa settimana!

– Giulia, 21 anni di Ambivere (Bg), ha raggiunto Aldo e Filippo in Alpe Fontana Mora
– Alberto, 35 anni di Susa (To), ha raggiunto Pierino e Federico in Alpe Neel
– Giulia, 26 anni di Brivio (Le), ha raggiunto Fabio in Alpe Grabiasca
– Claudia, 33 anni di Paderno Dugnano (Mi), ha raggiunto Sonia e Andrea in Alpe Manina
– Asia, 22 anni di Milano, ha raggiunto Silvia e Massimo in Alpe Zo
– Paolo, 21 anni di Treviolo (Bg), ha raggiunto Paolo in Alpe Cardeto
– Stefano, 22 anni di Trezzo sull’Adda (Mi), ha raggiunto Silvestro in Alpe Vodala

Buon lavoro e buon divertimento a tutti!

I volontari della settimana

Questa settimana diamo il benvenuto in alpeggio a:

  • Alice di Mozzo che ha raggiunto Pierino all’Alpe Neel
  • Simona di Locate che ha raggiunto Silvia e Massimo all’Alpe Zo
  • Lavinia di Bergamo che ha raggiunto Paolo e Christian all’Alpe Cardeto
  • Ylenia di Villa d’Ogna che ha raggiunto Andrea e Sonia all’Alpe Manina
  • Alessandro di Bergamo che ha raggiunto Fabio in Alpe Grabiasca
  • Silvia di Milano che ha raggiunto Silvestro in Alpe Vodala

Buon lavoro e buon divertimento a tutti!

 

 

I nuovi volontari

Questa settimana abbiamo dato il benvenuto a:

  • Silvia di Casnigo, che ha raggiunto il pastore Fabio in Alpe Grabiasca
  • Alberto di Piacenza, che ha raggiunto i pastori Massimo e Silvia in Alpe Zo
  • Marta di Monza, che ha raggiunto i pastori Silvestro e Davide in Alpe Vodala

Un’altra bella notizia: grazie ad Almonature che ci ha regalato 275 sacchi di cibo, potremo nutrire i cani da guardiania e da raduno per tutta la stagione dell’alpeggio!

I primi volontari del 2018

Ecco i primi volontari di Pasturs 2018 che hanno raggiunto gli alpeggi bergamaschi:

  • Andrea, 39 anni di Bergamo che ha raggiunto il pastore Massimo all’Alpe Flesh
  • Daniel di Bergamo, 26 anni che ha raggiunto i pastori Renato e Christian in Alpe Cardeto
  • Maria, 35 anni di Verona che ha raggiunto il pastore Fabio in Alpe Grabiasca
  • Alberto, 23 anni di Perugia e Lorenza, 23 anni di Cuneo hanno raggiunto il pastore Silvestro in Alpe Vodala
  • Elisabetta di Milano ha raggiunto i pastori Massimo e Silvia in Alpe Zo
  • Serena, 39 anni di Como, ha raggiunto il pastore Andrea in Alpe Manina
  • Arianna, 25 anni di Viterbo che raggiungerà l’allevatore Pierino in Alpe Neel
  • Cristiano, 20 anni di Brescia che raggiungerà il pastore Aldo in Alpe Fontana Mora.

Abbiamo anche avuto l’aiuto di 3 volontari dell’edizione 2017, che hanno accompagnato alcuni ragazzi negli alpeggi. È stata una bella occasione per salutare i pastori dove che li avevano ospitati lo scorso anno.

Buon lavoro a tutti!

 

20180702_092527.jpg

I nuovi volontari Pasturs

È terminato ieri sera il corso di formazione dei nuovi volontari Pasturs, 50 ragazze e ragazzi pronti a raggiungere gli alpeggi delle Orobie e aiutare i pastori a mettere in pratica misure di convivenza tra allevamento e grandi predatori!! Di questi 50 volontari, 35 sono “nuovi” e 15 provengono delle scorse edizioni del progetto.

I temi trattati dal corso di formazione sono stati diversi: dalla sicurezza sul lavoro all’orientamento orientamento in montagna, dalla zootecnia di montagna ai metodi di prevenzione per la riduzione dei possibili danni. Abbiamo anche parlato di biodiversità, cani da guardiania, grandi carnivori (orso e lupo) e abbiamo organizzato dimostrazioni di montaggio e smontaggio di recinzioni elettrificate.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sostieni Pasturs con una donazione

Ce l’abbiamo fatta, anche nel 2018 il progetto Pasturs faciliterà la convivenza tra allevamento e grandi carnivori sulle Alpi Orobie bergamasche. La selezione dei volontari che aiuteranno i pastori è in corso.

Uno sforzo che richiede molto lavoro e che siamo contenti di continuare. Purtroppo quest’anno non possiamo contare sul sostegno di Fondazione Cariplo, visto che il progetto da loro finanziato è terminato.

Per questo abbiamo avviato una campagna di raccolta fondi tramite Rete del Dono, grazie alla quale i nostri sostenitori possono contribuire a rendere il nostro sforzo ancora più efficace.  Donate ora tramite questo link. Grazie!

pasturs-2016-34
Volontari al lavoro

Riparte Pasturs!

Finalmente si riparte, Pasturs riprende per la stagione d’alpeggio 2018!

Visto che siamo un po’ di corsa, i volontari possono iscriversi dal 30 aprile al 7 maggio 2018, mentre i volontari raggiungeranno gli alpeggi nel periodo luglio-agosto.

Per iscriversi occorre:

  • Leggere l’informativa per i volontari pdf
  • Scaricare, compilare e inviare ail modulo di candidatura (pdf) e inviarlo a pasturs@wwfbergamo.it

In seguito verrete contattati per un colloquio conoscitivo.

Se vuoi avere più informazioni, puoi leggere questa infografica o questo articolo o scrivere a pasturs@wwfbergamo.it.

Qui sotto qualche foto delle scorse edizioni di Pasturs.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il gran finale di Pasturs

100 volontari scelti tra oltre 500 candidati, 9 alpeggi delle Alpi orobiche bergamasche, 7 cani da guardiania e un obiettivo comune: migliorare la convivenza tra pastori e grandi predatori mitigando il rischio di possibili predazioni sul bestiame domestico. È un bilancio più che positivo quello che chiude il progetto Pasturs, che per due anni ha aiutati i pastori sia nella gestione quotidiana delle greggi, sia per attuare misure per prevenire eventuali incursioni di grandi predatori.

I 100 volontari hanno prima seguito due giornate di formazione per poi trascorrere in alpeggio da 1 a 3 settimane; una volta in alpeggio,  si sono occupati delle faccende quotidiane (cucinare, accendere il fuoco, lavare i piatti, pulire la baita, fare il fieno, gestione delle pecore malate), dell’installazione di recinzioni elettrificate e della sorveglianza delle greggi. Inoltre, hanno aiutato i pastori nella gestione dei cani e hanno sensibilizzato i turisti rispetto alle loro attività, mentre gli studenti universitari hanno effettuato un tirocinio e sfruttato l’esperienza di volontariato per la loro tesi di laurea.

Foto 8.jpg

  • GENTE DA… PASTURS

Pasturs ha visto un’entusiasta partecipazione di giovani e studenti: nel 2017 ben l’86% dei volontari era under 30 e il 71% era composto da studenti. Non sono mancati impiegati e ingegneri e professionisti di altri settori, tutti impegnati a facilitare la convivenza tra pastori e grandi predatori.

Nove gli alpeggi sul territorio del Parco delle Orobie bergamasche che hanno partecipato al progetto. Oltre ai pastori, hanno beneficiato dei volontari Pasturs ben 6700 ovini di razza “pecora bergamasca”, 213 caprini, 274 bovini, 42 equini. Anche i pastori hanno seguito un corso di formazione di due giorni e hanno ricevuto in concessione gratuita 9 recinzioni elettrificate per proteggere le greggi dalle possibili incursioni dei grandi predatori. Inoltre, hanno avuto in affido 7 cani da guardia con 70 sacchi di mangime per i cuccioli (razza Pastore abruzzese in collaborazione con CPMA Italia – Circolo del Pastore Maremmano Abruzzese, Life WolfAlps e Difesattiva) che, anche grazie alla supervisione dei volontari, sono stati seguiti nell’inserimento nel gregge.

Foto 2.jpg

  • TUTTI SODDISFATTI!

L’estate di volontariato ha lasciato molto soddisfatto l’85% dei partecipanti, tanto che l’88% vorrebbe ripetere l’esperienza anche nel 2018. Nel 2017 oltre il 70% si è detto soddisfatto del rapporto instaurato con il pastore, per il 64% il pastore ha spiegato in modo chiaro e rispettoso il lavoro da fare, per il 69% il tempo di lavoro è stato adeguato e per il 74% la baita è stata adattata all’esperienza così come il vitto che ha convinto l’85% dei volontari.

  • VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO

Pasturs ha dato un supporto concreto alla tutela e valorizzazione dei prodotti della pecora bergamasca grazie alla definizione di un piano di marketing territoriale volto a supportare l’economia locale utilizzando la tematica dei grandi predatori come elemento di differenziazione positiva sia del territorio orobico, sia dei servizi che esso offre sia dei prodotti caratteristici della zona.

È stato definito un progetto di fattibilità per la tracciabilità della lana e un accordo commerciale di filiera di carne fresca. Lungo i sentieri di Pasturs, inoltre, sono stati posizionati cartelli segnaletici per aiutare i volontari a trovare il giusto sentiero e negli alpeggi sono stati appesi cartelli informativi per turisti ed escursionisti sui comportamenti da adottare in caso di incontro con cani da lavoro. Tutto ciò ha fatto sì che il progetto Pasturs venisse segnalato dalla Commissione Europea come buona pratica in grado di facilitare la convivenza tra uomo e grandi carnivori.

Foto 7.jpg

 

Il progetto Pasturs è stato messo in campo dalla Cooperativa Eliante Onlus, con la partnership di Parco delle Orobie Bergamasche e WWF Bergamo – Brescia, in collaborazione con Coldiretti Bergamo, Regione Lombardia – progetto Life WolfAlps, Trainer – Novafoods e con il contributo di Fondazione Cariplo nell’ambito del bando 2015 “Comunità resilienti”.

La festa di fine.. Pasturs

Con il pranzo organizzato a Bergamo insieme a volontari e alpeggiatori di Pasturs 2017 si chiude anche il secondo anno di progetto!

Rinnoviamo il ringraziamento a tutti quanti hanno partecipato e a quanti hanno sostenuto Pasturs!

Speriamo di ritrovarci anche il prossimo anno a raccontare le avventure di Pasturs!